• Giovanni Crisanti

Insieme a 200 giovani romani, scriviamo la nostra città a L’asSociata del 14 aprile!

Domenica 14 aprile presso Le Formiche lab abbiamo dato il via alla seconda edizione de L’asSociata di Roma.

Insieme al nostro team di 25 universitari c’erano oltre 200 giovani under 25 provenienti dal mondo dell’associazionismo e dell’impegno civico per costruire proposte concrete per la nostra città da indirizzare a Comune di Roma e Regione Lazio. L’asSociata è nata con il desiderio insieme a colleghi e amici di mettere a contatto i giovani impegnati in politica ed abbattere le barriere e i settarismi che spesso ci caratterizzano, portandoci solo a sbattere. Ieri c’erano 7 tavoli di lavoro, 7 questioni cruciali per la Città, dalla gestione dei rifiuti con il contributo dell’ex presidente di AMA Daniele Fortini alla riqualificazione ambientale con alcuni ragazzi di FridaysForFuture, e poi l’integrazione con il Presidente del Baobab o l’ampliamento di offerta culturale per educare alla cittadinanza consapevole ed abbattere crescenti disparità sociali. 

Presenteremo le nostre proposte per Roma, invitando la Sindaca Virginia Raggi, il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e tutti i politici che vogliono darci una mano nel chiedere riscatto.

A supportarci è stato con noi Francesco Montanari, attore di successo molto impegnato nella Capitale, che ha apprezzato l’iniziativa. 

Il fatto che associazioni come Retake debbano sostituirsi all’AMA è raccapricciante. Ci sono nodi evidenti e banali che vanno risolti insieme, le idee prima delle ideologie. 

Questo era il nostro intento: combattere per la nostra città come se fosse una S.P.A, di cui tutti possediamo un’azione. Non possiamo tirarci indietro ad opportunità di dialogo anche con chi la pensa diversamente da noi.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Battiti: la presentazione del libro. Giovanni Crisanti

La presentazione di “Battiti, l’armonia del cambiamento”. Il libro di Giovanni Crisanti La presentazione di “Battiti, l’armonia del cambiamento”. Il libro di Giovanni Crisanti